Come farla squirtare, alias mini guida all’eiaculazione femminile per capire come funziona davvero

Ma come funziona e cos’è lo squirting davvero? Questo è tutto quello che devi sapere per capire come far eiaculare la tua lei.

Ebbene sì, esistono donne che squirtano (e godono alla stragrande). Parliamo di una vera e propria eiaculazione femminile che per molti è una sorta di Santo Graal da cercare, esplorare e ottenere con tutte le forze. Come tutto quello che riguarda il piacere femminile – a partire dall’orgasmo vaginale e clitorideo– la confusione regna sovrana… è davvero possibile che una donna venga in questo modo? Sì, esiste l’eiaculazione femminile, non è una leggenda metropolitana! Per capire come far provare quest’esperienza super hot a una donna bisogna prima capire cos’è lo squirt e cosa succede a una donna che eiacula.

Il significato di squirting è semplice: in inglese la parola squirt significa schizzo, spruzzo. Hai già intuito perché si usi proprio questa parola? Rappresenta perfettamente come avviene l’eiaculazione femminile. Beh, per farla breve: la donna ha un orgasmo a spruzzo in cui non eiacula dalla vagina, bensì dall’uretra (il buchino più piccolo da cui normalmente urina). Occhio però, perché il liquido non è composto da sola pipì, ma è anche una sorta di liquido prostatico (abbondante, ma non quanto hai visto nei porno) che assomiglia in tutto e per tutto a quello maschile. È per questo che a volte si parla di prostata femminile (anche se le donne non hanno prostata), ma il merito è tutto delle ghiandole di Skene e delle parauretrali che si riempiono di liquidi grazie a una precisa stimolazione.

Pronta a una vera e propria lezione di squirting? Mettiti comoda e prendi appunti. La tecnica per lo squirting assicurato è semplice: dobbiamo stimolare intensamente (delicatezza però, please) il famoso punto G. Cos’è il punto G? Non è facilissimo da trovare, ma è un punto super sensibile all’interno della vagina che reagisce (regalando grande piacere) a una forte pressione. Si trova nella parte anteriore della vagina, a circa 5 cm dall’apertura. Quindi, per far squirtare una donna alcune premesse sono

  • farla rilassare: i preliminari sono fondamentali. Un bel massaggio, qualche bacio, carezze sul clitoride e, una volta eccitati al punto giusto, possiamo iniziare a penetrarla con un dito. Attention please: lei deve essere ben lubrificata per evitare fastidi. Vuoi andare sul sicuro? Puoi comprare un lubrificante a base d’acqua e farne buon uso. 
  • Stimolare il punto giusto: una volta che la vedi pronta, rilassata e la stai già stimolando con un dito, prova a inserirne un secondo. Due dita (soprattutto medio e anulare) aiutano a raggiungere e stimolare meglio il punto G. Dove andare? È necessario cercare la spugna uretrale, alias quel cuscinetto spugnoso di tessuto che sembra una piccola pallina da ping pong sulla parte superiore della vagina (se lei è stesa a pancia in su). Non dimenticatevi il clitoride: va stimolato a sua volta. Potete premerlo e comprimerlo appoggiandoci sopra il palmo della mano.
  • Muovere le dita in un modo preciso: infilate le dita per 3-5 centimetri, piegatele un po’ ad arco perché puntino verso la parte alta della vagina e muovetele ritmicamente su e giù, ma anche avanti e indietro. La velocità può variare, basta osservare come reagisce lei e regolarla di conseguenza (gradisce, chiede più intensità o ha la faccia di una che sta provando dolore/fastidio?)

Molte donne hanno la sensazione di dover fare la pipì nel mentre e stringono i muscoli pelvici al momento dell’orgasmo per trattenersi, una sensazione strana a cui alcune potrebbero non essere abituate.

La domanda sorge spontanea: tutte le donne squirtano oppure ce ne sono solo alcune che riescono? Ebbene, lo squirting è una cosa per tutte, non ci sono differenze genetiche che possano impedirlo. Però, c’è un però: è necessario che la donna abbia voglia di provarci, conosca molto bene se stessa, si fidi del partner e possa rilassarsi. Hai risposto sì a tutto? Allora non resta che provare, affinare la tecnica, mettersi alla prova e divertirsi insieme un tentativo dopo l’altro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...